Rimini: Chiesa dei Servi

chiesa servi 1Lungo il Corso d’Augusto, alle spalle del ponte di Tiberio e in direzione verso il centro, si trova la Chiesa di Santa Maria in Corte o dei Servi, una delle più note di Rimini.

Il complesso venne eretto agli inizi del Trecento in uno stile tipicamente romanico, grazie ad una donazione della famiglia Malatesta all’ordine religioso dei Servi di Maria, che col passar degli anni decisero di ampliare la chiesa con una maggiore al fianco di quella originaria, che fu definita la chiesa minore, ricca, al suo interno, di una serie di affreschi di Giotto.

Ma la chiesa subì un rifacimento radicale quando, nel 1779, l’architetto Gaetano Stegani diede inizio a un lungo e complesso progetto di ristrutturazione che, in pochi anni, trasformò la chiesa in un piccolo gioiello d’arte e fede, grazie anche agli stucchi interni creati da Antonio Trentanove.

Poco tempo dopo, a causa della soppressione degli ordini religiosi voluta da Napoleone Bonaparte, il complesso passò ai Domenicani, che fecero diversi lavori di restauro e consolidamento alla chiesa, per poi dopo la Restaurazione diventare la parrocchiale di Santa Maria in Corte.

Solo alla fine dell’Ottocento venne rifatta la facciata, su un progetto di Giuseppe Urbani, che lavorò anche alla parte superiore del campanile e alla decorazione interna, poi eseguita da Luigi Samoggia, di cui oggi rimangono le eleganti dorature.

Tra i dipinti che si possono ammirare ancora oggi nella chiesa, ricordiamo la pala di Zuccari con San Paolo sulla via di Damasco e il San Giacinto di Arrigoni, che venne realizzato nel 1594. 

Pin It

Copyright © RiminiFree.it P. IVA 13181390157 -  MILANO TORINO PAVIA Facebook fan page Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Feed RSS

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.