• Home
  • TURISMO
  • La ricetta della piadina romagnola. Piadine dolci e salate.

La ricetta della piadina romagnola. Piadine dolci e salate.

Dopo aver conosciuto la storia della piadina romagnola, possiamo conoscere qualche ricetta di base, tradizionale, rigorosamente romagnola per preparare la piadina romagnola.

Occorre tuttavia premettere che in base alla zona in cui viene cucinata la ricetta subisce delle variazioni. Queste variazioni rendono il prodotto da una parte unico nel suo genere, strettamente legato al territorio di origine, dall'altra non uniforme e per questo non sotto il cappello protettivo della normativa IGP.

Piadina dolce

piadina3

1 Kg. di farina - 400 gr. di zucchero - 200 gr. di burro - sei uova intere - anice, limone o vaniglia.

Unita in una ciotola tutti gli ingredienti e lavorate l'impasto con le mani, nel caso risultasse troppo duro aggiungete del latte, mentre se è troppo morbido aggiungete un po’di farina.
Stendete con il mattarello una piadina dallo spessore di circa mezzo centimetro, tagliatela a spicchi e dopo averla ben cotta su una piastra servite.

Piadina sfogliata

1 Kg. di farina - quattro uova – un cucchiaio di strutto - un bicchiere di vino bianco secco – un bicchiere d'acqua - una scorza di limone grattugiata – sale.

Dopo aver ben impastato tutti gli ingredienti lasciate riposare l'impasto per circa mezz'ora, poi tirate con il matterello una sfoglia molto più larga che alta. Ungete la sfoglia con lo strutto, arrotolatela per il lungo e tagliatela a palline, poi stendete le palline col matterello su un piano di marmo unto d'olio.
Cuocete le piadine su una piastra anch'essa unta d'olio, poi servite.

Piadina Cesenate

1 Kg. di farina - 15 gr. di sale - 40 gr. di lievito - 140 gr. di strutto – acqua.

Disponete sul tagliere la farina lasciando un buco nel mezzo, poi sciogliete in un tegamino lo strutto con un po di acqua tiepida. Unite il sale, l'acqua e lo strutto alla farina, poi impastate il tutto.
Fate riposare l'impasto per mezz'ora, poi preparate delle pagnottine. Tirate le pagnottine con il mattarello per creare delle piadine spesse circa un centimetro Cuocetele sulla piastra poi servite.

Piadina al formaggio molle

600 gr. di farina bianca - 500 gr. di formaggio casalingo molle - lievito di birra - - un cucchiaio di aceto - un cucchiaio di strutto - sale.

Impastare tutti gli ingredienti, tranne lo strutto, e lavorarli fino ad ottenere un impasto ben sodo.
Formare delle piccole palline, poi tiratele con il matterello per creare delle piadine spesse mezzo centimetro. Sciogliete lo strutto in una padella, poi cuocete le piadine quando comincia a bollire.
Non appena le piadine sono dorate toglietele dalla padella e adagiatele su una carta assorbente per assorbire l'unto in eccesso. Salatele, poi servite.

Piadina ai ciccioli

500 gr. di pasta di pane - 500 gr. di ciccioli di maiale - 50 gr. di strutto - quattro uova - sale.

Impastate tutti gli ingredienti, poi lasciateli lievitare per circa 12 ore. Formate con l’impasto delle piccole palline, poi tiratele con il matterello per creare delle piadine con un diametro di circa 15 centimetri e spesse circa mezzo centimetro.
Cuocete le sfoglie su una padella in ferro punzecchiandole con una forchetta, poi servitele.

Ma la cosa più sfiziosa e gustosa della piadina è l’estrema varietà della farcitura, che può variare a seconda dei gusti, delle necessità, della dieta e sopratutto della fame.
La farcitura classica della piadina, in pieno stile romagnolo, è quella con lo squacquerone, il più fresco possibile.

Piadina doc al prosciutto e squacquerone

piadina2

4 piadine - 200 g di Prosciutto di Parma - 100 g di Squacquerone di Romagna - rucola.

Scaldate e spalmate la piadina con un leggero strato di squacquerone, coprite con fette di prosciutto crudo e guarnite con foglioline di rucola. Piegate la piadina in due e servitela calda

Piadina ai 4 formaggi

4 piadine - 4 tipi diversi di formaggio, tagliati a fettine sottili - pepe nero.

Mentre scaldate la piadina in un tegame antiaderente, aggiungete scaglie di formaggio e pepe appena macinato. Chiudete e servite calda

Piadina alla provola affumicata e valeriana

1 mazzetto di valeriana - 50 gr di burro salato - 100 gr di provola affumicata - 2 porri, - pepe fresco 4 cucchiai di olio di girasole - 1 cucchiaio di aceto - 2 piadine.

Lavate accuratamente la valeriana e depositala in uno scolapasta per alcuni minuti affinché perda tutta l’acqua in eccesso. Preparate una vinaigrette emulsionando l’olio e l’aceto in un piccolo recipiente. Dopo aver salato e pepato aggiungete i porri tagliati a rondelle. Fate sciogliere il burro in un pentolino. Prendete le piadine e fatele tostare su una piastra per qualche minuto. Tagliate la provola in scaglie e mescolatela assieme alla valeriana. Servite

Piadina dolce alla nutella

4 piadine - nutella o altra crema alla nocciola, - granella di nocciole - fragole o banane.

Dopo aver scaldato la piadina, farcitela con un cucchiaio di nutella e granella. Aggiungete la frutta in pezzi, arrotolate e servite con una spolverata di zucchero a velo.
In alternativa si può usare il miele, la marmellata o anche la frutta fresca.

Pin It

Copyright © RiminiFree.it P. IVA 13181390157 -  MILANO TORINO PAVIA RIMINI Facebook fan page RiminiFree.it su Twitter Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Feed RSS

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.